header.jpgheder_dx.jpg

Eventi

TI RACCONTO STROZZI CON SIROTTI

Sabato 14 novembre alle ore 17, come ogni secondo sabato del mese, potrete ammirare uno dei capolavori della collezione e dialogare con alcuni esperti. Questa volta sarà un dipinto di Bernardo Strozzi il protagonista della lezione.

Sarà Anna Manzitti, storica dell'arte, insieme al pittore Raimondo Sirotti a conversare con il pubblico davanti a "Sant'Agostino lava i piedi di Cristo nelle vesti di pellegrino" per comprendere la poetica dell'artista  il suo tempo. Sarà anche l'occasione per mettere in comparazione l'originale con la copia-rinterpretazione che Sirotti ha donato all'Accademia per festeggiare i suoi 80 anni.

 

Il biglietto di ingresso al Museo (5/3 Euro) permetterà di ammirare opere dal XIII al XX secolo dei più importanti artisti liguri e internazionali che hanno lavorato per Genova e di ascoltare, comodamente seduti, una lezione dedicata interamente ad un grande artista. 

Il Museo è aperto da Martedì a Sabato dalla 14.30 alle 18.30.

 

L’ideazione, la progettazione e la realizzazione delle attività all’interno del Museo è portata avanti dagli Amici dell’Accademia Ligustica Onlus, Associazione che vive del supporto di privati, aziende e fondazioni che credono nella sopravvivenza e nello sviluppo del Museo dell’Accademia Ligustica, la collezione pubblica più antica della città di Genova.

 

Tra i sostenitori della Onlus: Ruths S.p.a., Casa di Cura Villa Montallegro, CoopLiguria.

TI RACCONTO GREGORIO DE FERRARI

SABATO 10 OTTOBRE alle 17 IN  ACCADEMIA LA LEZIONE DAVANTI AL DIPINTO, PER TUTTI I VISTATORI PER RACCONTARE GREGORIO DE FERRARI.

 

Questo sabato, 10 ottobre alle ore alle 17i visitatori del Museo dell’Accademia, come ogni secondo sabato del mese, potranno ammirare uno dei capolavori della collezione e dialogare con un esperto d’arte. Questa volta saràun dipinto di Gregorio De Ferrariil protagonista della lezione.

 

Valentina Fiore, laureata in Storia dell'Arte presso l'Università degli Studi di Genova,  Dottore di ricerca, attualmente docente presso l'Ateneo genovese, converserà con il pubblico davanti a l'Assunta di Gregorio De Ferrari, per comprendere la poetica del maestro, la sua fama, i suoi rapporti con gli artisti contemporanei e con Casa Piola.

 

Il biglietto di ingresso al Museo (5/3 Euro) permetterà di ammirare opere dal XIII al XX secolo dei più importanti artisti liguri e internazionali che hanno lavorato per Genova e di ascoltare, comodamente seduti, una lezione dedicata interamente ad un grande artista. 

Il Museo è aperto da Martedì a Sabato dalla 14.30 alle 18.30.

 

L’ideazione, la progettazione e la realizzazione delle attività all’interno del Museo è portata avanti dagli Amici dell’Accademia Ligustica Onlus, Associazione che vive del supporto di privati, aziende e fondazioni che credono nella sopravvivenza e nello sviluppo del Museo dell’Accademia Ligustica, la collezione pubblica più antica della città di Genova.

 

Tra i sostenitori della Onlus: Ruths S.p.a., Casa di Cura Villa Montallegro, CoopLiguria.

Martedì 6 ottobre alle ore 18.30 s’inaugurano gli eventi del Museo dell'Accademia con la presentazione al pubblico delle nuove e originali audioguide per il Museo. Unico progetto in Italia perché ideate e completamente realizzate dalle professionalità interne al Museo e in particolare all'Associazione Amici dell'Accademia Ligustica.

I testi, le traduzioni, le letture, le registrazioni, il montaggio e la composizione delle musiche originali per la colonna sonora sono frutto di un intenso lavoro che sarà svelato martedì alla presenza di Giuseppe Pericu, presidente dell'istituzione, del conservatore Giulio Sommarivae del presidente dell’Associazione, Paola Costa.

L’evento, introdotto da Enrico Paroletti, responsabile della valorizzazione del Museo, ideatore e coordinatore del Progetto, sarà arricchito dal concerto del pianista Dario Bonuccelli che per l'occasione suonerà le musiche da lui interpretate per le audio-guide. A seguire le letture evocative degli attori Elvira Ardito e Dario Manera che per il progetto sono state le voci principali assieme a Alice Goslino.

Seguirà Cocktail.

Gli eventi dell'autunno

Ma la serata sarà anche l'occasione per presentare la decima edizione degli eventi del Museo dell'Accademia con un ricco programma di incontri multidisciplinari e multisensoriali che prenderà inizio Mercoledì 14 ottobre e continuerà fino a metà Dicembre.

Novità di quest’anno il ciclo de Le emozioni nell’arte, un concentrato di arte, musica dal vivo, degustazioni, letteratura per evocare nello spettatore l’emozione di volta in volta protagonista.

Torna poi il ciclo L’opera è divertente anzi buffache, tra narrazioni, arte, musica e canto, racconterà due indimenticabili messe in scena.

Sarà poi la volta del corso di formazione per i volontaridel museo: quattro appuntamenti dedicati alla città e alla Ligustica.

Infine per il ciclo Ti racconto il dipinto l’appuntamento sarà, come di consueto, ogni secondo sabato del mese alle ore 17 con la consueta presentazione di un quadro della collezione per tutti i visitatori presenti.

ritira il programma in anteprima durante la serata.

Le mostre

Le mostre organizzate dall'Associazione prenderanno il via a fine Ottobre con l’ormai consueta partnership con il Festival della Scienza. Intitolate QUI, saranno percorsi monotematici temporanei incentrati sulla storia architettonica e artistica dei principali spazi cittadini. Il primo appuntamento sarà dedicato a Piazza De Ferrari con un’originale costruzione espositiva. 

La valorizzazione del museo

Infine prosegue l’attività di valorizzazione in partnership con aziende e privati che all’interno del museo trovano un contenitore per incontri ma anche per conoscere e far conoscere, attraverso visite guidate, la collezione pubblica più antica della città.

Martedì 29 settembre alle ore 18.00 al Museo dell'Accademia Ligustica di Piazza De Ferrari, lo scrittore Ilario Montesi presenterà insieme al fotografo Lorenzo Capellini e la giornalista Roberta Olcese il suo libro:

"In cammino verso l'Uno, alla ricerca della fonte dell'Amore sommo, dallo sciamanesimo al cristianesimo e oltre" Reverdito Editore.

Ilario Montesi è l'erede del fondatore dell'omonimo Gruppo saccarifero veneto, che aveva zuccherifici in tutt'Italia con migliaia di dipendenti. L'imprenditore ha fatto di tutto. È anche pilota con migliaia di ore di pilotaggio strumentale, sia in Europa che in America. Si è anche dedicato al potenziamento dell'aeroporto Allegri di Padova. Parla tre lingue e vive parte dell'anno all'estero. 

Lorenzo Capellini, genovese, è conosciuto internazionalmente per le sue mostre personali tenute nelle maggiori città italiane e straniere e per la realizzazione di numerosi libri.  Genova , l'anno scorso, ha ospitato una sua antologica nel Palazzo Ducale.

Roberta Olcese, giornalista esperta di mercato internazionale dell'arte, collabora con le pagine culturali de Il Secolo XIX, Vanity Fair, Il Sole 24 Ore Art Economy. Co-conduce per Class TV CNBC il programma televisivo Top Lot l'unico in Italia dedicato alle aste di Sotheby's e Christie's.
NUTRI-MENTI.  IL GUSTO DELL’ARTE DEGUSTAZIONI TRA ARTE E CUCINA, MENÙ E RICETTE DI CAPOLAVORI PER VERI GOURMET D’ARTE.

Galleria d’Arte Moderna, Raccolte Frugone, Museo Luxoro

Museo Accademia Ligustica di Belle Arti

 

Assaggi stuzzicanti per conoscere ingredienti e materie di capolavori

tra età antica e contemporaneità, con la collaborazione di specialisti d’arte e chef,

  per apprezzare tradizioni artistiche ed  enogastronomiche di territori diversi.

 

Con la collaborazione di

I Tre Merli Ristorante Porto Antico, Genova - Ristorante Portoprego,  Camogli

Gran Ristoro Caffè, Genova  -  Douce Pâtisserie Café, Genova

 Chef Massimiliano Deriu   - Chef Gianni Zerega

Villa Sandi Vini

 

IL PRIMO APPUNTAMENTO

 

26 settembre 2015, ore 16.00

ACCADEMIA:Inebriarsi di spirito, nutrirsi di luce. Dipinti medievali su tavola dell’Accademia Ligustica, a cura di Clario Di Fabio (Università di Genova)

 

Sapori medievali, degustazione a cura dello chef Gianni Zerega accompagnate dai vini di Villa Sandi

 

CLARIO  DI FABIO,giàdirettore della Galleria di Palazzo Bianco, del Museo di Sant’Agostino e del Museo del Tesoro, a Genova, nella cui Università, è dal 2005 professore associato di Storia dell'Arte Medievale. La scultura, la pittura e le arti suntuarie italiane ed europee del XII–XV secolo sono i suoi campi di interesse precipui, ma si è occupato di pittura fiamminga del XV-XVI secolo, di miniatura e pittura genovese fra Cinque e Settecento. Si concentra ora sulla  scultura italiana primo-trecentesca e sulle relazioni artistiche in Italia e fra Italia ed Europa tra XII e XIV secolo.

 

La conferenza

L’oro come nutrimento per lo spirito debole dell'uomo, un alimento che lo corrobora, un obiettivo da raggiungere: l’oro puro, con il suo splendore, avvolge le figure nelle preziose tavole di Francesco d’Oberto e di Nicolò da Voltri, esposte al Museo dell’Accademia Ligustica.Perché l’oro ? perché è simbolo della luce divina,  e come tale, circonda figure e le cose nei dipinti Medievali.

 

La degustazione

GIANNI ZEREGA, genovese, già chef di riferimento della “Taverna di Donna Violante” e presso “La forchetta curiosa”, è componente del “Centro gastronomico itinerante”. Da sempre coltiva la passione per una cucina legata al territorio e alle tradizione storica di ambito locale.

Al pubblico saranno proposte una Terrina di cinghiale, rielaborazione della “Zeraria”, antico piatto “arabeggiante” diffuso soprattutto nell’estremo ponente ligure, a base di stufato di cinghiale e zafferano, e una Frittata marmorizzata di verdure, omaggio alla cucina a base di erbe, tipica del territorio ligure, da un ricettario tardo medievale.

Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti
Palazzo dell'Accademia
Largo Pertini 4
(Piazza De Ferrari)
16121 Genova
Informazioni Museo:
mail: info@accademialigustica.it
Informazioni Associazione:
mail: info@amiciaccademia.com
Orario dal martedì al sabato
14.30 - 18.30
domenica e lunedì chiuso
Maggiori informazioni