header.jpgheder_dx.jpg

Eventi

QUANDO SI COSTRUIVA L'ACCADEMIA

Solo per i soci, questo giovedì 19 marzo alle 18.30, sarà esposto durante l'aperitivo de 'La carte nascoste dell'Accademia' un importante disegno di Francesco Baratta raffigurante La Demolizione della Chiesa di san Domenico e la Costruzione dell'Accademia. 

Francesco Baratta (1805-1835) è un artista dell'inizio del XIX secolo specializzato nel disegno; la sua passione l'ha portato a ritrarre alcuni momenti importanti della città. Uno di questi è il grande disegno che descrive la demolizione della chiesa di San Domenico, che sorgeva in corrispondenza dell'attuale Carlo Felice, e la contemporanea costruzione dei locali destinati ad accogliere l'Accademia Ligustica. 

Un'opera dall'eccezionale interesse proveniente da collezione privata e mai esposta prima che darà l'occasione di approfondire insieme diversi aspetti della nascita della città... con un bicchiere in mano. 

La donazione minima per l'evento è di 10€ e comprende l'apritivo. La prenotazione è obbligatoria.

Anche in questo secondo appuntamento, per aiutare l'Associazione a crescere,  la serata sarà offerta a chi si iscriverà o porterà un nuovo amico. 

PIOLA IN GRANDE

Questo sabato alle 17 i visitatori del Museo dell’Accademia, come ogni secondo sabato del mese, si potranno sedere davanti a un dei capolavori della collezione e dialogare con un esperto d’arte. 

Questa volta si parlerà di Domenico Piola, uno dei grandi interpreti dell'arte barocca in Italia, davanti a un suo grande capolavoro. 

Stefania Astorri, laureata in Beni Culturali presso l’Università di Genova e giovane storica dell'arte, racconterà la nascita del dipinto "Allegoria della Carità e della Fede" conservato all'interno dello spazio dell'Accademia; Svelerà aneddoti e contenuti dell'opera d'arte concatenando vicende umane e professionali del grande artista. 

 

MUSEO DELL'ACCADEMIA 2015: NUOVI RISULTATI, NUOVI EVENTI !

L'ASSOCIAZIONE AMICI DELL'ACCADEMIA, GRAZIE A 5 ANNI DI PROGRAMMI INNOVATIVI HA AIUTATO A QUADRUPLICARE IL NUMERO DI VISITATORI AL MUSEO. 

MARTEDì 11 MARZO SI APRONO GLI EVENTI 2015 DI VALORIZZAZIONE DEL MUSEO CON ‘I SENSI NELL’ARTE’: TRAVAGGIAA A ZENA-UNNA SERQUA D'EUVA 

Grazie agli eventi organizzati, alle serate riservate ai soci, a quelle dedicate alla formazione dei volontari, agli eventi aziendali, alle mostre sponsorizzate, lAssociazione Amici dellAccademia Linguistica ha portato significativi risultati per il Museo: nel 2014 i visitatori sono aumentati di oltre il 50% rispetto al 2013 e del 478% rispetto al 2008. L'Associazione ha permesso inoltre di finanziare i restauri per tre opere del Museo, di allestire una sala concerti con un pianoforte a coda e di realizzare le audioguide per la Galleria, che saranno presto presentate al pubblico. Inoltre, catalizzando 43 volontari in continua formazione, gli Amici dellAccademia hanno reso possibile il presidio delle sale del Museo e l'estensione dell'orario d'apertura al sabato pomeriggio.

I Sensi dellarte, il format più noto degli Eventi dellAccademia che unisce in forma leggera e intelligente arte e cucina, cinema e musica classica, aprirà il calendario 2015 degli eventi aperti al pubblico, rivolgendo lo sguardo alla Genova del Commercio con il titolo Travaggiâ a Zenâ:  cinque date dedicate ai mestieri che da secoli rendono vive le strade della Superba. La prima serata, dal titolo Unna serqua deuve, sarà interamente dedicata alle pollerie con l'intervento di Maurizio Romanengo, storico dell'arte, con alcune curiose dimostrazioni pratiche di Matteo Timossi, titolare della storica Polleria di Vico dei Macelli, le proiezioni dell'esperta cinefila Elvira Ardito, il concerto a tema del pianista Dario Bonuccelli e la degustazione ad-hoc di Michel Paquier della pluripremiata pasticceria Douce.

Ingresso singolo: donazione 15 € (sconto del 20% per gli under 26)

Pass d’ingresso eventi e iniziative in distribuzione presso Museo dell'Accademia Ligustica - Largo Pertini 4 (Piazza De Ferrari) Primo Piano, Genova. 

Orario da Martedì a Sabato dalle 14.30 alle 18.30

 

 

RACCONTAMI UN DIPINTO

Sabato 14 FEBBRAIO, come ogni secondo sabato del mese, alle ore 17 si terrà una lezione in Galleria 

Gli artisti genovesi si sono sempre confrontati con l'arte della pianura Padana, specialmente nel '600. Perchè gli artisti genovesi si ispiravano a quelli? Perchè  Gregorio De Ferrari, uno dei massimi artisti di quel secolo, copia la cupola del Duono di Parma realizzata dal Correggio? Che senso ha conservare al museo una copia? 

A queste e altre domande proverà a rispondere la storica dell'arte Ilaria Orazzini. 

Il biglietto di ingresso (5-3 Euro) permetterà di ascoltare, comodamente seduti, una lezione di fronte al capolavoro stesso e di ammirare le altre opere dal XIII al XX secolo dei più importanti artisti liguri e internazionali che hanno lavorato per Genova. 

Il Museo è aperto da Martedì a Sabato dalla 14.30 alle 18.30.

 

ELIO RANDAZZO. Futurismo e altre storie.


Sabato 7 febbraio aprirà la grande mostra retrospettiva dedicata a Elio Randazzo (Siracusa 1911- Genova 2006), protagonista del secondo Movimento Futurista, fondatore dell’Aereopittura, artista di straordinaria longevità creativa. 

Le 70 opere esposte abbracciano l’arco di tempo che va dalle prime opere nate dalla frequentazione con Filippo Tommaso Marinetti fino alla nuova stagione creativa della fine del XX secolo.  

Allievo di Marcello Piacentini e Enrico Del Debbio, amico di Fortunato Depero, Emilio Scanavino e Lucio Fontana, collaboratore di architetti come Vietti e Labò, maestro di Luzzati seppe intrecciare strettamente la sua ricerca artistica  e grafica - ricca di suggestioni futuriste, novecentiste e picassiane  -con la vitalità della propria esperienza umana.  

La Mostra, curata da Enrica Marcenaro e Rossella Soro, con il progetto grafico di Alessia Ronco Milanaccio e il progetto espositivo di Elio Micco, sarà visibile fino al 15 marzo da martedì a domenica dalle 14.30 alle 18.30.  

 

 

 

 

LA MOSTRA POMPEO MARIANI è PROROGATA!

LA CHIUSURA ATTESA PER IL 24 GENNAIO è RINVIATA AL 31 GENNAIO

Grazie al successo di pubblico ottenuto dalle opere di Pompeo Mariani l'esposizione rimarrà aperta ancora una settimana. 


Vi ricordiamo che l'esposizione è aperta dal MARTEDì al SABATO dalle 14.30 alle 18.30. Il biglietto intero costa 5 €, il ridotto 3 €.

POMPEO MARIANI - Impressionista italiano

Dal 13 dicembre al 24 gennaio quaranta capolavori raccontano il percorso stilistico di un grande protagonista della Belle Èpoque

Pompeo Mariani (1857-1927) è stato un artista amatissimo dai suoi contemporanei, interprete della società di cui fece parte e di cui seppe cogliere l'eleganza e le sfumature più vitali. La sua tecnica vivace e armoniosa lo ha fatto amare da grandi personaggi come Arturo Toscanini e lo zar Nicola II, Charlie Chaplin e la famiglia Rothschild. 


Un percorso espositivo ricco di 40 capolavori snoderà la sua esperienza artistica dai ruggenti anni della Belle Èpoque, fatta di teatri, caffè e corse dei cavalli alle più severe  'impressioni marine' della sua amata Bordighera.


Per la prima volta saranno esposte nel loro insieme le 8 grandi tele del Legato Francesco Grossi, importante medico e personalità di spicco della Genova di inizio secolo che dal 1931 volle che la propria raccolta passasse alle collezioni civiche genovesi. A questo prestito si affiancano tele di importanti collezioni italiane e straniere riunite grazie al progetto scientifico di Giulio Sommariva, conservatore del Museo dell'Accademia Ligustica, Enzo Savoia e Stefano Bosi della Galleria Bottegantica, da un'idea dell'Associazione Palazzo Lomellino di Strada Nuova. 


Da martedì a sabato dalle 14.30 alle 18.30. Biglietto intero €. 5, ridotto € 3. Per informazioni 010.0983860 oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

AUGURI DAL MUSEO DELL'ACCADEMIA LIGUSTICA!

Abbiamo appena chiuso un anno ricco di mostre, eventi, conferenze e anniversari. Il Museo dell'Accademia festeggia più serenamente perchè ha visto crescere i visitatori e l'interesse nei confronti del proprio patrimonio!

 

Vi abbiamo festeggiato con le Mostre di Sirotti, Bellotti, Grande, con i Sensi dell'Arte nel vostro Museo, con le Piante raffigurate nei vostri dipinti, con le Passeggiate nei vostri paesaggi, con i Piatti dei vostri artisti, con le Lezioni dedicate ai vostri capolavori, con i Vizi che nascondete, con la Musica on demanad che sognate, con i Simboli che non leggevate e non ci siamo ancora stancati!!

Ci rincontreremo nel 2015 per goderci l'arte divertendoci!

VI AUGURIAMO UN BELLISSIMO NATALE, AMICI!!!

IL MUSEO SARA' APERTO!

Il Museo dell'Accademia si è organizzato per aprire più giorni possibili durante le feste di Natale e Capodanno

 

Queste sono le date in cui il Museo sarà regolarmente aperto dalle 14.30 alle 18.30: 

24, 27, 29, 30 e 31 dicembre 2014; 2 e 3 gennaio 2015

Vieni a visitare il più Museo più Antico della Città!


TI TRACCONTO UN DIPINTO

Sabato 13 DICEMBRE, come ogni secondo sabato del mese, alle ore 17 si terrà una lezione in Galleria 

L'artista ligure Rubaldo Merello, con i suoi scorci del Monte di Portofino dipinti nei primi anni del '900, sarà il protagonista dell'incontro di questo sabato. Il suo spirito solitario, l'amore e l'ossessione per la Natura, il rapporto con i suoi contemporanei sono solo alcuni elementi che compongono lo spirito di un protagonista del Novecento.

Il biglietto di ingresso (5-3 Euro) permetterà di ascoltare, comodamente seduti, una lezione di fronte ai capolavori di Merello conservati in Galleria e di ammirare le altre opere dal XIII al XX secolo dei più importanti artisti liguri e internazionali che hanno lavorato per Genova.

Il Museo è aperto da Martedì a Sabato dalla 14.30 alle 18.30.

Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti
Palazzo dell'Accademia
Largo Pertini 4
(Piazza De Ferrari)
16121 Genova
Informazioni Museo:
mail: info@accademialigustica.it
Informazioni Associazione:
mail: info@amiciaccademia.com
Orario dal martedì al sabato
14.30 - 18.30
domenica e lunedì chiuso
Maggiori informazioni