header.jpgheder_dx.jpg

dal 15 dicembre - MOSTRA "Volti d'Artista" di Fulvio Magurno

 

Trentuno fotografie in bianco e nero, nel formato 50 x 40, restituiscono i volti di trenta artisti liguri, più uno studio per un Autoritratto dello stesso Magurno.

La mostra si collega, idealmente, alla tradizione dei Ritratti e Autoritratti di artisti assai diffusa nelle sale delle Accademie di Belle Arti. 

Nel vestibolo del museo della Ligustica, infatti, il visitatore incontra dodici ritratti di maestri della pittura genovese eseguiti dal savonese Carlo Giuseppe Ratti, pittore, storiografo e direttore della scuola di pittura dal 1775 al 1795: Luca Cambiaso, Giovanni Battista Paggi, Bernardo Castello, Giovanni Battista Carlone, Gio. Benedetto Castiglione, Domenico Piola, Andrea Carlone, Alessandro Magnasco, Gio. Enrico Waymer, Carlo Antonio Tavella, Lorenzo De Ferrari, Domenico Parodi. I ritratti di quanti avevano fatto grande la scuola genovese dalla metà del Cinquecento al primo Settecento, donati dallo stesso autore all’Accademia, dovevano segnare una ideale continuità con quella gloriosa tradizione della quale l’Accademia Ligustica intendeva raccogliere l’eredità e, nello stesso tempo, costituire autorevoli “exempla” da proporre ai giovani allievi come modelli da emulare e superare.

Ora, al termine della mostra “Volti d’Artista”, la collezione di ritratti della Ligustica si arricchirà delle trenta immagini di artisti liguri “effigiati” da Fulvio Magurno, fotografo siciliano di origine e genovese di adozione, già protagonista della mostra Frammenti di Nudo in Accademia”,curata da Anna Orlando e da Giulio Sommariva nel 2011.

Si tratta di opere realizzate in gran parte negli anni 1997-1998 - ma anche in anni precedenti e successivi (dal 1992 fino al 2015) -, che ritraggono artisti diversi per origine, formazione e attività: Edoardo Alfieri, Lorenzo Garaventa, Giannetto Fieschi, Aurelio Caminati, Sandro Cherchi, Martino Oberto, Gianfranco Fasce, Emanuele Luzzati, Flavio Costantini, Eugenio Carmi, Mario Chianese, Raimondo Sirotti, Beppe Delle Piane, Plinio Mesciulam, Milena Milani, Gianfranco Zappettini, Giuliano Menegon, Piergiorgio Colombara, Giovanni Job, Anna Oberto, Walter Di Giusto, Maurizio Lazzaretto, Stefano Grondona, Stefano D'Amico, Giulio Paolini, Luisella Carretta, Angelo Pretolani, Giuliano Galletta, Luca Vitone, Cesare Viel. 

Alcuni sono legati direttamente alla Ligustica per esserne stati allievi – Cerchi, Fasce, Carretta, Garaventa –, o per la loro attività di docenti – Alfieri, Garaventa, Fieschi, Chianese, Sirotti, Viel –, o ancora per la loro ascrizione fra le fila degli Accademici di Merito – Alfieri, Garaventa, Fieschi, Cherchi, Fasce, Mesciulam, D’Amico. Tutti, in ogni caso, liguri di origine o di adozione, sono stati e sono ancora protagonisti indiscussi delle vicende artistiche di quel territorio richiamato nell’epiteto un po’ desueto – “Ligustica” – che identifica l’Accademia genovese.

Sono volti che affiorano dall’oscurità silente, come in una tela del Seicento, senza nulla concedere, o quasi nulla (salvo rare eccezioni), alle suggestioni ambientali. Volti intensi, pensosi, enigmatici, inquietanti; a volte frammenti di volti, come Luzzati o Mesciulam; a volte profili in controluce, come Carmi, Chianese, o Fasce…

Trenta immagini, colte da Magurno nel corso di lunghe frequentazioni o incontri fugaci con gli artisti effigiati e virtuosisticamente stampate in bianco e nero, a comporre una sequenza che racconta, con il linguaggio essenziale di un artista raffinato, altrettanti interpreti dell’arte in Italia e che completa l’ideale “galleria” voluta da Carlo Giuseppe Ratti alla fondazione dell’Accademia.

In mostra anche 15 ritratti di Fulvio Magurno realizzati dagli artisti: CAMINATI, CARRETTA, CHIANESE, COLOMBARA, DELLEPIANE, DI GIUSTO, GALLETTA, GARAVENTA, GRONDONA, MESCIULAM, OBERTO, PRETOLANI, SIROTTI, VIEL, VITONE.

Opere nate dalla curiosità e dalla amicizia con gli artisti, per un confronto che stimola intellettualmente ed emotivamente.

La mostra é accompagnata da un catalogo edito da il Canneto Editore.

per maggiori info: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti
Palazzo dell'Accademia
Largo Pertini 4
(Piazza De Ferrari)
16121 Genova
Informazioni Museo:
mail: info@accademialigustica.it
Informazioni Associazione:
mail: info@amiciaccademia.com
Orario dal martedì al sabato
14.30 - 18.30
domenica e lunedì chiuso
Maggiori informazioni